Vai al contenuto principale Vai al menu principale Vai alla barra di ricerca Vai al piè di pagina

SHANNON BENNET

AT HOME 02.03.22

ARCLINEA_ARCLINEA AT HOME_BENNETT_2

A Melbourne, dietro la tradizionale facciata di una casa del sobborgo di Toorak, si nasconde una realtà inaspettata. L’intervento di ristrutturazione, guidato dall’architetto Don Hall, ha rispettato la visione del proprietario, Shannon Bennett, che desiderava un luogo dove vivere in libertà le sue passioni. Dall’home cinema alla mini-spa, dalla biblioteca alla palestra: l’abitazione concentra su quattro livelli quelli che Shannon definisce “luoghi aspirazionali”. Il risultato si presenta moderno ed essenziale, in deliberato contrasto con lo stile esterno originario.

ARCLINEA_ARCLINEA AT HOME_BENNETT_4
ARCLINEA_ARCLINEA AT HOME_BENNETT_3
ARCLINEA_ARCLINEA AT HOME_BENNETT_5

La volontà di Shannon di vivere in tranquillità e riservatezza i propri molteplici interessi e passioni è alla base del particolare impianto della casa. Naturalmente, la sua professione di chef, unita a un personale piacere di convivialità, ha stimolato un’attenzione speciale per il progetto della cucina.

“Questa casa esprime la mia particolare visione di qualità della vita e la scelta di una cucina italiana non è casuale. Cercavo l’equilibrio ideale tra l'armonia estetica di un prodotto di design contemporaneo e la garanzia di un alto grado di funzionalità. Il modello Italia di Arclinea ha fornito la risposta più congeniale a questa esigenza.”

Per Shannon Bennett l’ambiente cucina ha un valore particolare. Chef di fama internazionale, ambito ospite e giudice di programmi televisivi, tra cui l’edizione australiana di Master Chef, Shannon ha scelto un progetto che garantisse la massima flessibilità.

“Mi piace poter scegliere come vivere la cucina, a seconda delle occasioni. Oltre all’utilizzo quotidiano, per il quale sono importanti la qualità dei dettagli e dei materiali, il progetto sviluppato con Christian Obereigner di Pure Interiors mi consente un uso molto vicino all’ambito professionale, ideale per le mie frequenti occasioni conviviali e di intrattenimento“.

ARCLINEA_ARCLINEA AT HOME_BENNETT_6
“Volevo una cucina accogliente, dove ospitare anche 16 persone. La cucina è una calamita che attira sempre l’interesse dei miei ospiti.”
Shannon Bennet

L’ambiente cucina si articola in diverse aree, destinate ad attività tra loro complementari: un lungo bancone adiacente all’area living è perfettamente organizzato per lo showcooking, mentre le funzioni di maggiore operatività e di contenimento sono risolte in una zona più riservata.

ARCLINEA_ARCLINEA AT HOME_BENNETT_8
ARCLINEA_ARCLINEA AT HOME_BENNETT_7
ARCLINEA_ARCLINEA AT HOME_BENNETT_9
Disegnata nel 1988, la cucina Italia rappresenta l’inizio della collaborazione di Antonio Citterio con Arclinea. Negli anni il modello si è evoluto nelle attrezzature tecniche e nei materiali, restando sempre fedele al concept originario: unire la qualità di un design moderno e sofisticato all'alto grado di efficienza e praticità tipico del mondo professionale.

Al piano superiore, gli spazi privati sono per Shannon i preferiti dell’intera casa. I toni scuri dell’ampia camera da letto principale e dell’area benessere contribuiscono a creare un’atmosfera più intima e riservata.

ARCLINEA_ARCLINEA AT HOME_BENNETT_11
ARCLINEA_ARCLINEA AT HOME_BENNETT_10
ARCLINEA_ARCLINEA AT HOME_BENNETT_12

Progetto cucina di Pure Interiors, Melbourne
Architettura: Dion Hall
Edificio: Duobuilt
Foto: Timothy Kaye, Eve Wilson, Tiago Brissos
Testi: Juma

NEWSLETTER

RIMANI AGGIORNATO SULLE NOVITÀ ARCLINEA